Ho sposato una vecchia signora


Certo nella mia condizione avevo poca scelta ed ho scelto Lei. L’ho conosciuta quando avevo 15 e Lei qualcuno di più, diciamo un settantina…di anni in più, lei vestita di bianco e nero, ha ammiccato un sabato mattina e da quel giorno non l’ho più lasciata. All’inizio era difficile vederci perché non potevo permettermi incontri quotidiani con Lei. Ci vedevamo solo al sabato, per parlare della nostra passione, di letteratura, di viaggi, di noi. Poi io sono cresciuto e anche Lei, ovviamente, e per me ha cominciato anche ad abbandonare i soliti suoi colori, scegliendo ogni tanto qualche rosso, qualche verde o blu. Quando mi sono trasferito a Torino è stata un’emozione indimenticabile. La prima notte che mi sono trattenuto con Lei, l’ho vista rinascere, è stato bellissimo…! Quelle finestre dalle quali si vedeva il Po, quel profumo inconfondibile di cultura, quell’amore assoluto per la sua città, trasparivano da ogni suo sguardo. Adesso è davvero molto anziana, se penso che io ho trent’anni, i conti sono presto fatti. Cinque anni fa mi sono trasferito a Milano e lei mi ha seguito, sta con me tutti i giorni adesso. Che vita ricca, insieme a Lei. Non c’è nulla che tenga, la mia STAMPA non ha rivali, non c’è CORRIERE DELLA SERA che tenga, REPUBBLICA o altro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...