come Lory Del Santo


L’ho saputo dal mio amico cuoco…sarebbe arrivato la sera, con tutta la sua corte. Mi sono preparato, ho tagliato la barba, i capelli, ho messo il pantalone blu che evidenzia le forme giuste, la camicia bianca di lino che lascia vedere l’abbronzatura e sono partito. Questa volta non mi sarebbe scappato, l’arabonnamorato. Mi sentivo un pò la Lory Del Santo dell’altra sponda, lì seduto casualmente davanti all’ingresso dell’hotel, con le gambe aperte, pronto a scivolare col sedere sulla panchina. Dieci fa mi aveva "abbordato" a Torino, cioè una sua guardia del corpo mi aveva "raccolto" e accompagnato alla sua festa privatissima" ma poi dopo quella serata, in compagnia di altri giovanotti ventenni come me, più nulla. Solo qualche milioncino in tasca, ma nulla di più.

E adesso è tornato, l’arabonnamorato! Mi deve regalare almeno un appartamento in centro, anche se per ora mi devo accontentare solo del suo modo di guardarmi. I suoi tempi dell’amore sono lunghissimi, mi devo riabituare a ore di massaggi, di sguardi che durano minuti, di occhi nerissimi che mi studiano. Ah, che fatica con questi signori dell’est! E non capisce che non posso prendermi ferie, che devo lavorare, mi dice che mi paga lui uno stipendio per un anno. Si, vabbè, e poi? Un anno? Almeno per venti anni, così posso dedicarmi alle mie letture. Ed io sono qui, che preparo gli stipendi per tanti suoi connazionali, 800-900 euro al mese per tanti disperati con le mani distrutte dalla calce.

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;come Lory Del Santo

  1. Bel post Fulvio! A volte scrivi delle cose che non si capisce se sono esperienze personali o solo racconti di fantasia, ma la cosa importante è che sono interessanti, intriganti e alcuni anche davvero divertenti!
    Bravo!
    Ciao Cate 🙂

  2. Sono esperienza personali, vere, certo non sempre sono collocabili in un tempo preciso – se dico oggi, potrebbe essere anche un anno fa, ma io mi sento di dire oggi perché oggi sono tornate a galla – ma poco importa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...