Dialogo tra una secca farmacista e un appestato


Mi dia questa crema, grazie. Consegno alla farmacista la confezione spiegazzata, quella che ho conservato nel mio cassetto, per questi momenti di pericolose invasioni.

– Allora, vediamo un pò. Prende in mano la carta, legge, sorride, mi guarda.

No, ecco ci siamo, ho beccato quella giusta. Secca secca farmacista, bionda nasuta occhialuta, abbronzata prosciugata decisamente insoddisfatta dalla vita. Ma doveva capitare proprio a me, stamattina che ho bisogno solo di dormire. Nooo, sta per parlare, dal suo sguardo a metà tra l’inviperito e il soddisfatto, sta per pronunciare quelle parole! Mi guardo intorno, ci sono 3 o 4 persone, che aspettano, rigorosamente dietro la riga gialla, ma accidenti, le orecchie ce l’hanno e sono certo che vogliono sapere cosa sta dietro quel silenzio e quello sguardo della secca farmacista.

Pe-di-cu-lo-si  del  pu-be. Lo dice scandendo bene le parole, guardandomi fisso negli occhi.

Ecco in quel momento vorrei gettarle addosso tutto il mio esercito, appiccicarglielo su per il suo condotto inesplorato e mettere un bel fertilizzante per farlo riprodurre velocemente.

Le rispondo – Si, per quello.

Non contenta, continua – Bisogna lavarsi! Si è lavato, prima di pensare a questa soluzione? Poi si rivolge alla neolaurata di turno – Toh, cercala, guarda là.

Si signora, ma non vanno via, mi serve questa crema – Le rispondo con la voce squillante.

– Si va bene, gliela diamo, mi dia il tempo di trovarla. La neolaureata ritorna a mani vuote, con voce timida proferisce le prime parole forse della giornata, nel tentativo di far la venditrice di farmaci – Questa non l’abbiamo, ma abbiamo se vuole quest’altra. La secca farmacista guarda la scatola, scuote la testa, noooo, questa è per i pidocchi, lui ha le piattole.

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;Dialogo tra una secca farmacista e un appestato

  1. Fulvio…sei straordinario !
    Ciao
    Irene
    P.S. se vuoi una mano ad eliminare fisicamente la farmacista te la offro volentieri !!! Ma no…forse fa più ridere che piangere !

  2. Beh, certo, gli italiani non ce la fanno proprio ad incivilirsi. Hai provato a segnalare l’accaduto all’Ordine? So che mi dirai che è una corporazione, ma provaci…
    Però non essere cosí rabbioso e volgare nel reagire (anche su un blog), se no si rischia il circolo vizioso.

  3. Ma Filippo, sei per caso ingegnere?
    “Hai provato a segnalare l’accaduto all’Ordine…” ma non ci penso proprio! Mi faccio una gran risata, che è meglio.
    “Però non essere cosí rabbioso e volgare nel reagire…” ma forse non hai letto bene il mio blog, sono un gran burlone e, in quanto a volgare…macosa vuol dire volgare?

  4. ahahahahahhah mi mancava nei blog, finora nessuno aveva nominato di ingegneri ihihihih ;))))
    Comunque Fulvio in questi casi esce fuori il mio carattere focoso e con tono educato ma secco avrei risposto a voce altra alla farmacista “La ringrazio per aver violato la mia privacy davanti agli altri clienti e complimenti per la sua mancata professionalità”
    Non sto scherzando, sul lavoro chi non rispetta la privacy lo rimprovero duramente.

  5. forse sarei stato esageratamente cattivo, ma avrei invitato la farmacista ad assumere comportamenti che l’avessero portata ad avere gli stessi problemi: a volte avere certi tipi di problemi significa essere meno acidi!:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...