Lapo secondo chi, Lapo secondo me


Chissà se Lapo lo sa di essere così fortunato? Ha sempre un faccino tanto triste, forse se lo aiutiamo facendogli sapere chi è, magari ritorna a sorridere. Scrive il settimanale Chi:

Con la solita freschezza e semplicità che lo caratterizzano, aiutato dalla passione per lo sport, dalla nuova ragazza, da una squadra multietnica di creativi e dalle tante idee che non hanno mai smesso di frullargli in testa. Già perché il nipote preferito dell’Avvocato sta pensando solo a tornare in pista e per questo sgobba e lavora a nuovi obiettivi. Oggi vive prevalentemente a New York, gira in sella alla sua bicicletta e lavora con entusiasmo con una squadra multietnica di creativi. Lavora sodo, insomma, e nel tempo libero si dedica alla sua passione: lo sport. Nuota, gioca a rugby, a calcio e va in moto.

Mi raccomando, ricordalo, caro Lapo, la prossima volta che ti capitano quelle brutte cose che preferisci non ricordare: tu sei uno a cui piace lo sport, nuoti, giochi a calcio, a rugby, vai in moto, hai una nuova ragazza, lavori con una squadra multietnica e sgobbi tutto il giorno…Si hai letto bene…e non fare il furbo ad adattare la versione di Chi alle tue esigenze o ai tuoi pruriti adolescenziali, raccontandotela cosme segue: tu sei uno a cui piacciono gli sportivi, preferibilmente quelli di colore o brasiliani, che zampettano lungo i viali del parco valentino, ami nuotare tra mille bolle di sapone, giochi con i calciatori a ruba la mazza, ti fai strizzare da un manipolo di rugbysti, ti stringi alle maniglie del tuo motociclista tanto amato, hai una nuova ragazza da truccare e pettinare, lavori solo con chi è sodo e colorato e, dulcis in fundo…caro Lapo, confessa l’amore che hai dentro, il mondo andrebbe meglio.

Caro Chi, fai ridere; ma il guaio è che stasettimana ti hanno venduto in abbinamento con altri due mostri della costruzione del gusto e dell’opinione: Sorrisi e Canzoni e Donna Moderna. A soli 2 euro o giù di lì.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Lapo secondo chi, Lapo secondo me

  1. Ma perché quella, la pista…, in fondo in fondo il buon settimanale gliela perdona, son ragazzi, si capisce…oggi va così, la pista è un errore in cui si può cadere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...