due papà per un bambino


Mi ha preso la mano e l’HA tenuta stretta sul suo viso, mi ha chiesto di venire via con me, dicendomi che sarebbe stato un bravo bambino, che voleva un papà per giocare a fare le capriole, per andare a fare le passeggiate…Non posso, mi dispiace molto, ma non posso.

Ho passato una settimana con amici, una mamma un papà e due figlie, più un bambino russo, che durante l’estate trascorre le vacanze in Italia. Un bambino di otto anni, vivace, allegro, che ha anche imparato un pò di italiano in questi mesi. Dovrà tornare in patria a fine agosto e l’orfanotrofio l’aspetta a braccia aperte. Lui pensa che questa famiglia non lo voglia tenere, perché ha già due bambine, mi ha detto che lui capisce, che certo non lo vogliono perché è difficile dare da mangiare anche a lui. E ha pensato a me, che, mi ha detto potrei diventare il suo papà, poi ha guardato il mio compagno e si è corretto, sorridente…potremmo diventare i suoi papà.

Ma come faccio a spiegarti, caro bambino? Che il mio cuore è addolorato, ma non posso sentire il mio dolore, devo solo pensare al tuo, quando ti troverai al parco con gli altri bambini e ti prenderanno in giro, quando le altre mamme non avranno voglia di spiegare ai loro pargoli che la nostra è una famiglia strana e quindi penseranno sia meglio evitarci, quando la maestra attribuirà ogni tua minima tristezza alla tua condizione famigliare…

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;due papà per un bambino

  1. l’apertura mentale arriva prima di tutto da noi stessi. Capisco i dubbi, ma dovremmo cancellarli.
    Siamo una società arretrata, ce ancora guarda le coppie omosessuali quasi con ribrezzo. Ma per dare una mossa a questi pregiudizi, cosa bisogna fare? non Ostentare, bensì vivere tranquillamente la nostra vita.
    E, se davvero vorrete dei figli, non riflettere sui problemi, che ci saranno. Sarà invece un grande passo verso la liberazione dell’essenza.

  2. Vivere tranquillamente la nostra vita, dici bene, ma io sono forte e capace di destreggiarmi in questa società. Un bambino non lo è. Ma tu parleresti a tuo figlio di 6-7 anni e gli spiegheresti chi sono, molti altri si limiterebbero a lasciar perdere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...