Burro e salvia


Bella mia, ma cosa sentono le mie orecchie stasera…!
E tu – mi chiede la sventurata dopo aver preso tra le mani tremolanti un mazzetto di salvia – E tu come la fai burro e salvia, prima metti il burro e poi la salvia?
Bella mia, ma come siamo caduti in basso! Ma ci credo che questi uomini rifuggono le signorine trentaduenni affamate – di sessoe d’amore, non certo d’altro -come te e si gettano al collo del primo maschio gaio che capita.
Ma ti sei mai chiesta, Bella mia, a cosa ti è servito diventare ricca ed avere una posizione importante nella bella azienda, quando non sai cosa fare con il burro e con la salvia?
Ma vai in cucina – fammi il piacere – e chiuditi dentro per il tempo di un ragù alla napoletana. E come carne infilaci quei due pezzi di lardo che ti ritrovi al posto delle cosce, che tra un buco di cellulite e l’altro, forse c’è ancora del buono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...