Voglio mollare tutto


Il film si intitolava così – Mollo tutto –  con un Renato Pozzetto versione semiseria, ma questo non è un film, è la mia vita e sono molto intenzionato a viverla, ma davvero. Per questo voglio mollare tutto, cioè il mio lavoro, perché ormai mi sento male al solo pensiero di mettere piede in azienda ogni giorno.

Che cos’è un lavoro in cui non ti riconosci più? E’ solo un mezzo per guadagnare, ma ne vale la pena? Sono molto indeciso, vorrei andare a fare il commesso in una libreria, ecco cosa vorrei fare. Invece sono qui, sono un manager – che poi sta cavolo di parola mi sta pure sulle palle -guadagno bene, ma per cosa? Non ho più una vita, sono sempre chiuso in questo ufficio, sempre a pensare al lavoro. Per cosa poi? Per avere i soldi. Per cosa poi? Per spenderli e comprare sempre più cose.

Ma io voglio il tempo e la vita.

Poi penso che tutte queste aziende siano così senza senso, solo macchine per legittimare se stesse, un pò ipocrite e un pò strumenti di tortura. Anche se va tutto bene, le aziende restano questo: macchine tritauomini, che ti dicono che diventi qualcuno e in cambio ti portano via la vita ogni giorno, 8-9-10-12-14 ore ogni giorno di vita rubata. Si diventi qualcuno, ma perdi te stesso: è questo ciò che vogliono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...