E’ tutt’un trans


Domenica al Ticino, a Vigevano. Ma cos’era? La celebrazione di Santa Trans da Milano? Era la prima volta che quest’estate mettevo piede in quel paradiso del nudismo che è il Ticino, ma amara sorpresa: anzichè vedermi nerboruti ragazzotti dagli attributi grondanti, mi sono ritrovato alla fiera del silicone brasilero.

Quant erano? 30, forse. Strizzate in bikini colorati, con culi enormi, tette enormi, piselli…vabbé quelli erano normali, ma vederne così tanti su corpi femminili mi ha creato qualche imbarazzo, anzi qualche noia. E quanto parlano, ste trans, sembravano liberate da un gabbia di silenzio: tutto il bagnasciuga era un diffuso urlo di “Patricia, Alexia, Fabiana, Cindy, Malu…”

Io non lo sapevo, ero con il mio ragazzo e vedevo che dietro di noi, lungo il sentiero che costeggia la spiaggia, tutti i maschi, veri, tiravano dritto, neanche avessero visto Buttiglione in costume adamitico. Il gaio che vede trans, vede guai, come dire, non c’è trippa per gatti qui, andiamo oltre se ancora c’è uno spazio non invaso dai mutanti brasileri.

Davanti a noi, invece, sull’altro lato del fiume c’era la parata dei maschi curiosi, quelli che avevano lasciato un pò più in là la moglie con i bambini e la teglia delle lasagne. Eccolì li che stanno, curiosi, per vedere la donna col pisello e qeulle che si gettano in acqua apposta. Qualcuno dall’altra riva prova anche ad attraversare: pazzo lui! Per poco la corrente non se lo portava via! E poi chi glielo diceva alla moglie? La Patricia con il suo cagnetto fasciato nel pareo rosa?

Annunci

8 Pensieri su &Idquo;E’ tutt’un trans

  1. Ciao, ho letto il tuo articolo e devo dire che mi ha incuriosito. Da molto tempo sono tentato di venire sulla spiaggia del ticino in zona vigevano per vedere un pò che cosa vi è ma non ho ancora avuto il tempo. A me sinceramente non dispiacciono i trans. Ma è normale trovarne cosi tanti oppure è stato un caso l’altro giorno? io vorrei andarci domani, se potessi mandarmi una mail mi farebbe piacere. In ogni caso ti ringrazio. contattami pure via mail

  2. Ciao carissimo, ho scoperto il tuo blog su La Stampa, per cui ora ti seguo qui. Sei nella mia cartella Preferiti. Il tuo pensiero mi ha fatto molta compagnia in questo lunghissimo agosto. E devo dire che mi sono divertita davvero. Ti lascio un segno del mio passaggio e del piacere di averti scoperto, qui, su questo tuo post che riecheggia nella mia mente facendomi scoppiare in una fragorosa risata ogni volta che ci penso. Sei proprio forte! un bacio

    • Infatti io non pretendo né rispetto né tolleranza, quindi sono autorizzato a prendere per il culo i trans come loro prendono per il culo il mondo. Ah…ah! Occorre pesare bene le parole: impara cosa vuol dire razzista prima di azzardare anche solo un’ipotesi di commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...