Ho cucito la gonna


Ho mangiato risotto con la zucca e poi un misto di salumi. Ho bevuto un barbera eccellente e sbucciato marroni giganti, sporcandomi un pò le mani di nero e attaccandomi le bucce al maglione.

Ma dopo, dopo la cena a casa di Silvia, su una trafficatissima via milanese, ho cucito la gonna, lì sul tavolo, chiacchierando. Ho imbastito una bella gonna di tweed per Sara e ho parlato. No, non abbiamo parlato di lavoro, abbiamo semplicemente parlato di quello che stavamo facendo e poi di mobili, di innamoramenti, di vecchie pentole e di nonne e di figli e di noi, sopratutto, di come stavamo bene.

Dopo tre ore di lavoro e musica delle nostre voci, Sara si è provata la gonna. Eccola, fatta. L’ho fatta io e non vorrei più andare a dormire, mi sembra che il tempo si sia allungato, mi sembra di avere ritrovato le mie mani e anche un pò me stesso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...