La mia malattia è finita


Devo tornare al lavoro, la mia malattia è finita…

Due settimane a casa: non era mai capitato, da quando lavoro.
Ma non c’era verso, non riuscivo a guarire, non riesco a guarire, la tosse mi accompagna ancora oggi e forse mi dice che non devo tornare; forse sto avendo una reazione…come si chiama…una reazione psicosomatica? Ah…e pensare che molti si farebbero carte false per avere il mio posto di lavoro ed io invece vorrei scapare dalla multinazionale di successo perché non ne capisco più il senso, perché ho un capo pazzo e vittima degli psicofarmaci, perché ho un presidente che ha una biblioteca di soli libri su come guidare le masse, come influenzare le masse, come purificare la razza e come diventare un condottiero di successo (è straniero, molto straniero e innamorato di Mussolini).

La mia malattia mi ha permesso di coccolarmi, di ascoltarmi e di non fare nulla di inutile per 15 giorni: ho letto, ho cucinato per me e per il mio compagno, ho messo ordine nelle mie carte private, ho fatto la nuova assicurazione per l’auto, ho dipinto la porta, ho ristretto e accorciato un paio di pantaloni, ho disegnato il corpetto per l’abito che sto confezionando, ho guardato la tv del mattino, ho riparato il rubinetto della cucina, ho rimontato una mensola della libreria.

Anche la dottoressa non riusciva a spiegarsi…il perdurare della tosse, della leggera febbre…

Annunci

Un pensiero su &Idquo;La mia malattia è finita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...