Gocce di rugiada su di me


Se una sera d’inverno davanti ad un tripudio di nudità…
Una goccia di rugiada finisse proprio lì, sul finire del maglione
di cachemire, una goccia frutto di una goduriosa masturbazione
E se poi io provassi a lavarla un pochetto,
solo per togliere quel poco di vischiosità
che l’accompagna.

Se poi lasciassi l’indumento ad asciugare
come lascerei un maglioncino una sera senza sega
sulla spalla della sedia, pensando:
Ma sì, domani mattina è asciutta!

Se poi la mattina ti accorgessi che sì.
Si è asciugata, ma è rimasta un pò marroncina
e dura.

La tintora: buongiorno.
Il segaiolo: buongiorno Lidia.
La tintora: che c’è?
Il segaiolo: un maglione, guardi ha una macchietta sul davanti.
La tintora: ah, si, eccola, ma cos’è?
Il segaiolo: mah…non so, sugo d’arrosto?
La tintora: ah…no, solo perché è un pò duretta…
Il segaiolo: eh, Lidia, lo sa, era un arrosto con un sugo un pò denso.

Ma il dubbio mi resta: ma come ha fatto a diventare marroncina questa benedetta macchia di sperma?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...