La scelta della menta


Prendi il grano, prendi lo sgombro, prendi i pomodorini. Già a vederli sulla tavola mi emoziono.

Fai bollire il grano (quello in chicchi precotti, non la spiga…), con poco sale, per 8 minuti.
Taglia i pomodorini, apri la scatoletta dello sgombro: guarda come sono belli insieme. Non mescolarli: guardali e basta.

Raccogli molte foglie di menta, se proprio è necessario, lavale. Altrimenti vanno bene anche così, l’acqua fa perdere un pò del loro sapore e profumo. La scelta della menta è importante: non deve essere mentone, ma menta, preferibilemente quella marocchina. molto forte.

Sono passati otto minuti, il grano è cotto, scolalo e mettilo in un…non so come si chiama. Un piatto grande bello di portata. Evita perfavore contenitori di plastica, di vetro, di ceramica sottile. Aggiungi lo sgombro, la menta, l’olio: mescola. Aspetta 15-20 minuti e aggiungi i pomodorini tagliati in 4 o in 2: vedi un pò tu. Non usare i pomodori insalatari: servono proprio quelli piccoli e dolci.

Pecorino sardo stagionato gratuggiato a scaglie grosse che aggiungi alla fine, molto abbontante, come neve che copre tutto, come luna che lascia vedere il rosso, come onda che s’increspa sulla costa di Pantelleria.

Annunci

Un pensiero su &Idquo;La scelta della menta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...