Il ritorno del tunisino


Sull’autostrada A7 una domenica di fine agosto vedo inspiegabilmente molte automobili francesi, tedesche, olandesi: sono stracariche di roba sul tetto, sul lunotto posteriore, sui sedili. Alla guida neeun biondiccio dagli occhi chiari e la pelle bianca, ma splendidi nordafricani con moglie velata a fianco e marmocchi tra le vettovaglie sul sedile posteriore. Stanno tornando dalla vacanza nelle loro terre, hanno visi tristi di chi ha vissuto un periodo d’amore perduto.

E’ arrivata la nave da Tunisi e il porto di Genova è un brulicare di occhi gialli, corpi caldi, bocche innamorate e veli azzurri. Mani grandi che stringono cartoni e corde, sguardi verso il mare sul quale il sole a destra tramonta mentre le auto tutte in fila vanno via, escono e si allontanano chissà per quanto, per un altro anno.

Quante vite nomadi, strappate. Ieri nel cortile della moschea di Tunisi, oggi verso una casa di ringhiera milanese o ancora più su, una periferia parigina, un ghetto di Francoforte. Mi viene da piangere, ma io non faccio testo, piango sempre, anche quando i mangio i pomodori. Lui, il mio caro compagno mi dice ma no, magari erano dai parenti in una casa schifosa di Tunisi senza il cesso e non vedevano l’ora di scappare…!

Scatoloni, coperte, nylon, corde e un materasso matrimoniale con i comodini e lo specchio accatastati su una Polo targata PN. Alla guida un meraviglioso uomo con il mare negli occhi sulla pelle ambrata, passiamo, lo superiamo, lo guardo e ci sorride. Si è comprato i mobili per sposarsi, dice lui, il mio compagno. Cazzo, ma devi rovinare sempre tutto! Facciamo che è il fratello dello sposo che arriva in Italia con un regalo da parte dei genitori e va a Pordenone. Lasciami illudere, almeno.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Il ritorno del tunisino

  1. innanzi tutto grazie della tua visita. Debbo dire che a primo impatto mi colpisce molto il ltuo modo di scrivere, ricco di dettagli non solo fatti di parole ma anche di sensazioni che sei bravissimo a trasmettere. Denotano la tua sensibilità e sicuramente un cuore fuori dal normale….un abbraccio caro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...